Successioni e donazioni

COME TUTELARE UNA SUCCESSIONE O UNA DONAZIONE

Il tema delle successioni è molto complesso e la figura del Notaio aiuta a svincolarsi da scelte poco sicure e decisioni affrettate. Chi si trova in una situazione di ricevere un’eredità deve essere consapevole dei diritti e dei doveri, deve avere tutte le informazioni corrette e valutare le modalità di accettazione. La successione implica anche importanti oneri fiscali, che ognuno deve conoscere, come anche in caso di donazioni. Il Notaio può aiutare le persone a compiere le scelte più affidabili per una successione e una donazione sicure e lontane dai rischi.

Le successioni si dividono in due tipologie: testamentaria, quando è regolata da un testamento e legittima quando è disciplinata dalla legge. Il ruolo del Notaio è quello di coadiuvare i successori, curare la conseguente voltura catastale presso gli uffici catastali, ricevere gli atti di notorietà, ottenere le autorizzazioni giudiziali necessarie in presenza di minori o incapaci, ricevere gli atti relativi all’acquisto o al rifiuto dell’eredità.

La donazione, pur essendo caratterizzata da liberalità, necessità di una forma di contratto che deve essere firmato in presenza di un Notaio per atto pubblico e alla presenza di due testimoni. Per questa ragione la consulenza del Notaio diventa importante per fare le scelte migliori, onde evitare problematiche e complicazioni future.

FAQ

Hai qualche dubbio?

A differenza di quanto previsto per le persone unite civilmente, pienamente equiparate a quelle coniugate rispetto alla successione a causa di morte, nessun diritto successorio è stato riconosciuto in caso di morte al convivente di fatto. Ragion per cui è tuttora particolarmente importante ricorrere al testamento, in specie a quello pubblico, per pianificare la propria successione istituendo erede il convivente o altrimenti attribuendogli beni determinati a titolo di legato.
Fonte: Sito Notariato Italiano

In vigore dal 31 gennaio 2018 la legge sul testamento biologico (legge 2 dicembre 2017, n. 219 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16 gennaio 2018).
Nel rispetto dei principi di cui agli articoli 2, 13 e 32 della Costituzione e degli articoli 1, 2 e 3 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, a tutela del diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona, la legge ribadisce il principio per cui nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata, tranne che nei casi espressamente previsti dalla legge. Il cuore della legge è l’introduzione della disciplina delle DAT, disposizioni anticipate di trattamento, con le quali le persone possono dare indicazioni sui trattamenti sanitari da ricevere o da rifiutare nei casi in cui si trovassero in condizioni di incapacità.

Fonte: Sito Notariato Italiano

Il Notaio deve essere scelto dalle parti di comune accordo o, in mancanza, dalla parte tenuta al pagamento delle spese. La scelta è personale e non deve essere imposta da altri professionisti.
Fonte: Sito Notariato Italiano

Come possiamo aiutarti?

I nostri servizi sono utili a persone, artigiani, imprese che vogliono affidarsi a professionisti esperti e affidabili per la gestione di grandi cambiamenti e scelte importanti. Come l’apertura di una società in Italia, la consulenza per imprese, l’acquisto di una casa.